POR FESR 2014-2020, CONTRIBUTI ALLE IMPRESE PER L'INTERNAZIONALIZZAZIONE

Presentazione
Dal 15 aprile 2016 al 31 maggio 2016

Beneficiari
Micro, Piccole, Medie Imprese (MPMI) e le loro aggregazioni con sede operativa in Toscana e un’attività identificata come prevalente rientrante in uno dei seguenti Codici ATECO ISTAT   2007:

  • B-estrazione di minerali da cave e miniere ad esclusione del gruppo 05.1, 05.2 e della classe 08.92
  • C-Attività manifatturiere, ad esclusione del gruppo 19.1
  • D-Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata
  • E-Fornitura di acqua, reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento
  • F-Costruzioni
  • I-Servizi di alloggio e ristorazione, limitatamente ai codici 55.1, 55.2, 55.3, 55.9
  • H-Trasporto e magazzinaggio ad esclusione dei gruppi 49.1, 49.3, 50.1, 50.3, 51.1, 51.2, 53.1, e 53.2
  • J-Servizi di informazione e comunicazione, ad esclusione della divisione 60 e dei gruppi 61.9 e 63.9
  • M-Attività professionali, scientifiche e tecniche
  • N-Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese, limitatamente ai codici 79 e 82.3
  • R-Attività artistiche, di intrattenimento e divertimento, limitatamente ai gruppi 90.03.02 e 93.29.20
  • S-Altre attività di servizi, limitatamente alla categoria 96.01.1

La richiesta del finanziamento avviene previa verifica del codice ATECO (indicato sulla visura camerale) che indica se la Vs azienda rientra nelle attività produttive che possono accedere ai finanziamenti.

Importo
L’investimento massimo ammissibile non può superare € 150.000,00;

L’investimento minimo attivabile €10.000,00 (per microimprese) €12.500 (per piccole imprese) e €20.000 (per medie imprese)

Tali importi vengono aumentati in caso di raggruppamenti di imprese.

Finanziamento
Dal 30% al 50% delle spese sostenute, a seconda della tipologia di intervento e delle dimensioni aziendali.
Il contributo viene erogato sotto forma di voucher, in conto capitale a fondo perduto, (regime “de minimis”) limitatamente alle spese sostenute con fornitori  nazionali.

Interventi finanziabili
Le spese per l’acquisizione di servizi all’internazionalizzazione ammissibili all’aiuto sono riconducibili alle seguenti tipologie:

C.1 – Partecipazione a fiere e saloni di rilevanza internazionale
C.2 – Promozione mediante utilizzo di uffici o sale espositive all’estero
C.3 – Servizi promozionali
C.4 – Supporto specialistico all’internazionalizzazione
C.5 – Supporto all’innovazione commerciale per la fattibilità di presidio su nuovi mercati

Domande
Le domande di aiuto dovranno essere redatte e presentate esclusivamente on-line accedendo al Sistema Informatico di Sviluppo  Toscana S.p.A.